Hitfinders Music Group crea e realizza progetti discografici - Hitfinders è un progetto discografico che produce musica progressive house e brani musicali

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Hitfinders Music Group crea e realizza progetti discografici

Hitfinders e' nato nel 2009 come progetto discografico, crescendo fino a diventare un'etichetta discografica e un vero e proprio centro di produzione audio e video, mantenendo come fulcro della propria attività i singoli a nome Hitfinders Music, ma lavorando alla ricerca di nuovi artisti e brani da proporre sul mercato. In questo senso, la promozione sistematica e costante  è una caratteristica distintiva.
La presenza nei locali è garantita dall' “Hitfinders Show Live”, trasposizione in atmosfera “club” dell' “Hitfinders Radio-show”, programma radiofonico trasmesso settimanalmente da un circuito di radio internazionali in costante aumento.
Lo show prevede dj-set e l'utilizzo di un'innovativa postazione VST (Virtual Instruments), di forte impatto scenografico.
I sets sono incentrati sui dischi più forti del momento, oltrechè, ovviamente, sulle pubblicazioni Hitfinders. La straordinaria attenzione alle nuove uscite e la capacità di leggere la pista rende le performances Hitfinders uniche e coinvolgenti.
Dal punto di vista della produzione, l'esperienza maturata in questi anni ha portato alla ricerca di suoni trasversali, con alcuni dischi accostabili alla House americana più classica, e altri più europei, fino all'assestamento sul filone della Progressive House, Electro House e della Tech-House, col proposito di produrre dischi da club, che possano far ballare in pista.
Tra i dischi maggiormente di rilievo prodotti in questi anni, trovano spazio "Hands Up", con la cantate olandese E-Starr, "Wake Up", con "La Leggenda Vivente" del rap, Kurtis Blow, "Big Love" e "Just Dance", i singoli prodotti con il rapper svedese  Zandile Zulu, "2 Meet Me 2012" con l'icona della dance anni '80 Den Harrow, "F**K U", con il produttore Statunitense Steven Banerjee, e "I Can't Get Enough", prodotta con l'hit-maker australiano Marcus Knight, e "We Own Da Klubb".
E adesso diamo i numeri.
La discografia, Hitfinders e Hitfinders Music, prodotta può contare 31 singoli di cui 27 su supporto fisico, 4 Ep fisici, 18 remixes ufficiali.
Sono 52 le compilations digitali, 8 compilations fisiche tra cui una edizione della "Suburbia", 2 curate da Pioneer, 1 dal Pacha Club di Ibiza, e 1 dalla Baia Imperiale di Gabicce (29-11). Le pubblicazioni sono curate direttamente dal team di produzione, sulla propria etichetta "Hitfinders Music", e per alcuni brani musicali, in collaborazione con il gruppo Saifam, dopo essere state affidate, in questi anni, ad alcune etichette tra le più importanti, quali Melodica Records e l'australiana Generation Records. E ancora, Pulse Code Records, Supersonik Records, Bliss Co.

All'attivo ci sono licenze in Cina, Germania, Svizzera, Austria, Canada e USA, e i dischi (originali, remixes, mash-up's e bootlegs) sono supportati da artisti quali Erick Morillo, Fedde Le Grand, Avicii, ATFC, Ron Carroll, Marcus Knight, Outwork, Desaparecidos, Dave Seaman, Veerus & Maxie Devine, Hardsoul, Juan Diaz, Erick Decks, Ivan Pica, The Cube Guys, Tom De Neef, Cesàr del Rìo, Filthy Rehab, Ben Coda, Lucien Foort, Denis The Menace, Matthias Menck, Abyss, Ant Brooks.
Per informazioni contattaci compilando il form

dj frisk, 5k0tt e molla di hitfinders a Pisa il 18 luglio 2013
hitfinders music in Tunisia
la musica e il mondo della notte
 
Torna ai contenuti | Torna al menu